Andiamo ad analizzare un argomento complesso, cercando si semplificarlo al massimo per una facile comprensione.

A livello normativo, lo stato italiano, tramite l’AAMS (amministrazione autonama dei monopoli di stato) regolamenta quello che è il gioco online in Italia; allo stato attuale, Agosto 2012, lo stato italiano ha regolamentato il poker, le scommesse sportive, e il casinò. A livello normativo quindi la situazione è chiara: è illegale per un operatore straniero accettare giocatori italiani ed è illegale per i giocatori giocare su siti web senza licenza AAMS. Ci sarebbe da discutere sulla legalità di questa legge, che di fatto va contro la legge europea di libera circolazione di servizi (è infatti un po assurdo che io, italiano, posso comprare un libro da amazon in Inghilterra, ma non posso giocare ad un casinò online inglese); non addentriamoci però in una discussione che all’atto pratico è inutile (l’AAMS continua ad operare anche nel dubbio).

Detto questo, lo stato italiano ha fondamentalmente due modi per rispettare la legge:

1. Se un operatore straniero accetta giocatori italiani, l’AAMS provvederà ad oscurare il sito web di tale operatore

2. Se un giocatore italiano gioca con un operatore straniero senza licenza…in questo caso è praticamente impossibile far rispettare la legge

Perchè alcuni giocano ai siti senza licenza AAMS?

La licenza AAMS da ad alcuni un po di tranquillità a livello normativo e di sicurezza, ma ci sono moltissimi giocatori, specialmente quelli più “seri” e più desiderosi di giocare online, che preferiscono giocare ai siti senza licenza AAMS, ma con una solida licenza Canadese, Inglese o Maltese. Il motivo è semplice: i siti senza licenza, siano essi Poker, scommesse o casinò online, offrono un prodotto più completo ed quindi migliore rispetto ai prodotti .it. Detto questo, la situazione è destinata a cambiare nel tempo: già adesso il Poker online targato AAMS sta assomigliando sempre più ai siti .com, mentre la strada è ancora lunga per le scommesse (ancora con un palinsesto ridotto) ed i casinò online (senza le tanto amate slot machines).

Se vinco in un casinò AAMS devo pagare le tasse?

Risposta semplice: no! Le vincite al casinò online AAMS sono tassate all’origine, quindi no problem…

E se il casinò non è AAMS?

Qui il discorso è più complesso…a livello normativo come detto, è illegale giocare su un sito non AAMS: ha quindi senso pagare le tasse su un’attività che lo stato italiano considera non legale? Senza voler dare consigli, e con molta cautela, azzardo un paragone: paghereste le tasse sulla vendita di sigarette contraffatte?